I Vigneti

Il ciclo vegetativo nei vigneti varia a seconda dell' altitudine edell'esposizione, ma generalmente il Brunello germoglia nei primi 10 giorni d'aprile e fiorisce a fine maggio o ai primi di giugno.

Le uve invaiano dopo la metà di agosto e solitamente maturano a metà settembre. Attualmente la produzione supera raramente le 10.00 bottiglie quantità che garantisce un alta qualità del vino.

La vendemmia, completamente manuale, di norma inizia a metà settembre: viene fatta una selezione accuratissima delle uve portate nei panieri fino alle capezzagne delle vigne, dove viene selezionato grappolo per grappolo destinando alla produzione del futuro Brunello e Rosso solo la prima scelta proveniente da vigneti che hanno almeno 10 anni di età Vengono scartati tutti i terreni troppo fertili, preferendo quelli galestrosi e ricchi di scheletro, con esposizione a Sud, Sud-Est, Est, Nord Est e Nord.

I terreni di Bellaria risultano particolarmente adatti per il Sangiovese, magri e molto ricchi di scheletro, i migliori sono quelli galestrosi.

Un microclima tendenzialmente secco durante la maturazione dell'uva valorizza appieno i profumi e la struttura del Brunello.

Il clima segna una forte escursione tra le temperature diurne e quelle notturne, accentuata nei mesi di settembre e ottobre (nella fase vendemmiale), che consente ai vitigni di esprimere in pieno tutti i profumi caratteristici del Brunello di Montalcino di Bellaria per tutte le esposizioni a Sud, Sud-est, Est, Nord-Est e Nord a causa di forti sbalzi di temperatura al sorgere del sole.